Elina Miticocchio

by

La poesia di Elina Miticocchio

Decisamente è una trasfigurazione ermetica delle fotografie che hanno bussato agli occhi della poetessa e sono entrate nella sua anima sussurrando.

Nel secondo commento si aggiunge al senso della vista quello dell’odorato: le caffettiere colme di aromi, e c’è questo disfacimento della lanterna magica mentre il vento “arrotola le parole ” odorose.

Misteriosa la foto della donna con gli occhi coperti dalle rose rosse secche, che si ripetono nelle pagine del libro aperto, ma altrettanto misterioso e segreto il commento di Elina: il sogno del principe azzurro è diventato un cavaliere arreso, il tempo è passato, la polvere ha coperto dei suoi strati la speranza umana invincibile eppure rappresa.

I poeti coltivano orti di carta cavandoli dalla terra-madre interiore, che sempre sussulta e genera dentro di loro e da loro. Le fotografie e le parole assumono la consonanza di un identico mistero umano.

Domenica Luise

Ciò che bussa agli occhi

(breve commento alle foto di Elio Scarciglia)

…e sfioro la gioia col dito sulla pagina aperta

disordine nelle nuvole di petali e inchiostro

ordine delle cose frugate tra scorci di arancio

basta il figlio-fiore che congiunge

le mani riempie di fragranza e gesto

cerchio l’anima prorompe e chiama per nome

aria rimescola a rintocco il fiato sospeso

e purezza appare di stelle nel fievole bianco

“volgerle lo sguardo

appena   appena”…

 

*

 

osservatorio gentile  (su foto di Romina Dughero)

“immagini contese tra l’occhio e il desiderio

accompagnate da una stretta di luce”

…al lume di lana l’osservazione disfa la lanterna magica

poi il vento arrotola parole prendono a sbuffare

come caffettiere colme di aromi che sciolgono i colori

disfano il giardino del giorno

riflessi attesi di un’aura che torna …

ombre di rosa.negli occhi

(commento ad una foto di Romina Dughero)

…a scorgere rami, a fingere mani.

Levigate o rigate come steli di rose

sono fiorite per troppa arsura le attese

Frantumate in caduta d’ali di spalle

e slacci il fianco tuo muto

Ricolmi il cerchio e al muro -ti chiudi- tra angeli e alberi

*

volti del tempo a sciogliere buchi d’ombre

e un cavaliere si è arreso

cono d’albero bianco suo destriero

occhi chiusi a rendere primavere

strati polvere gestazione

probabile involucro rappreso

del tempo di un libro il trascorso

*

Mi piace la cenere rotonda tra sedie e murature laminate a mani

L’apertura zig zag tra l’urto e la spinta ad entrare

Consonanza di cromie la restituzione

che è intuizione della terra-madre

e finestra tra gli orti di carta

(commento al collage di Emilio Merlina)

.

Elina Miticocchio nata a Foggia nel 1967, dopo gli studi classici si è
laureata presso la facoltà di Giurisprudenza di Bari. La lettura, il teatro, la
scrittura sono i maggiori interessi che condivide spesso con la madre. E’
presente con il testo “Oblò” nell’antologia poetica “Taggo e Ritraggo” edita
LietoColle e, sempre per la stessa casa editrice, nelle antologie “Il segreto
delle fragole 2011” e “Il segreto delle fragole 2012”.
Conduce il blog IMMA(R)GINE
Ed è collaboratrice del blog collettivo CARTE SENSIBILI

Annunci

14 Risposte to “Elina Miticocchio”

  1. elina Says:

    è bello trovarmi qui, un passaggio veloce, sarò di ritorno
    solo una precisazione: collaboro, di tanto in tanto, al blog Carte Sensibili la cui redazione è affidata a Fernanda Ferraresso
    un saluto ai lettori

    Mi piace

  2. emilio Says:

    Un saluto ed un grazie , Emilio .

    Mi piace

  3. maria allo Says:

    La dimensione interiore di Elina nel ritmico respiro apre la visione del cuore……

    Mi piace

  4. Romina Dughero Says:

    La bellezza della poesia di Elina sta nel trasportarti con dolcezza in un mondo vicino e parallelo al tempo stesso , nel mistero e nell’intrigo che tutto questo ti regala..nel desiderare di sentirsi avvolti da quel mondo …per questo adoro il suo modo di scrivere e mi complimento con lei come sempre moltissimo e con le belle parole che per lei ha avuto Domenica Luise …

    Mi piace

  5. Isabella Faro Says:

    la poesia di Elina è magica…

    Mi piace

  6. Angela Greco Says:

    questa pagina è un collettivo di Amici ai quali rivolgo complimenti di tutto cuore oltre ad un affettuoso saluto! la poesia di Elina in questa reciproca comunione di bellezza con gli Artisti ai quali regala la sua voce è respiro, carezza, sussurro che si fa trascinante potenza nella ri-lettura di quelle che lei stessa definisce “visioni” -nell’ambito della sua scrittura e delle quali riesce benissimo a rendere partecipe il lettore- di gusto onirico e reale al contempo..specchio in senso altamente positivo della sua meravigliosa Persona..

    Mi piace

  7. zOhra Says:

    Quando la poesia è visione,immaginazione con grande emozione, Elina una bella persona che mi ha lasciato un dolce ricordo

    Mi piace

  8. Alessandra Zottoli Says:

    E’ piacevole ritrovarsi fra parole e immagini che danno voce a paesaggi interiori che affrancano dal doloroso andare del quotidiano. Una bella pagina accogliente ed elegante 🙂

    Mi piace

  9. elina Says:

    ringrazio Domenica per le parole ad introdurre i “commenti”
    le immagini che ho osservato sono “vie” per nuovi e di-versi sguardi
    e altri incontri
    ad ogni lettore che è passato il mio grazie

    elina

    Mi piace

  10. Anna Maria Curci Says:

    Con gratitudine, colgo dall’orto di carta – per usare le parole precise di Domenica Luise nell’introduzione – amorevolmente curato da Elina Miticocchio la lieve e tenace sinestesia del “fievole bianco” e lo “sbuffare come caffettiere” di parole.

    Mi piace

  11. Fabia Ghenzovich Says:

    sempre delicatissimo il mondo di Elina, fondendosi con l’immagine, creando nuove immagini, nuovi sguardi e intuizioni “e purezza appare di stelle nel fievole bianco”. La poesia di Elina è un sussurro, un tocco magico come tutte le cose belle sulla terra. .

    Mi piace

  12. elina Says:

    se non avessi avuto quelle immagini…nulla sarebbe nato..
    mi piace pensare e vivere la scrittura come una “nascita” e un viaggio continuo

    un grazie a chi ancora è passato

    Mi piace

  13. domenica luise Says:

    Voglio ringraziarvi tutti: Cristina, che cura amorevolmente questo giardino, Elina per le sue poesie ispirate dalle foto che più le sono piaciute, i commentatori e chiunque abbia lasciato un segno di gradimento e di presenza.

    Mi piace

  14. giuseppebarreca Says:

    brava poetessa Elina

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: