Natàlia Castaldi

by

la necessità è un volo basso
un passo laterale appena rasente
la superficie malata delle cose
come sono, loro,
e io.

Non si può fissare il sangue tra i secondi e le arterie
come fosse inchiostro per garantirci a firma
bene e male.
Forse sarebbe più saggio un piccolo gesto di morte
trafiggere un quadro
fin dentro la parete che ci contiene

ma tu lo sai,

io mi soffermo sugli interni, sulle cose che accumulano polvere.
Fuori è tutto ciò che non mi appartiene e respira. gli oggetti invece mi somigliano, sono senza chiedere di essere, io non devo loro nulla, loro mi contengono per ignavia e fattura.

sparire è come fissare l’attimo preciso di un istante che muore, una
pellicola sbiadita destinata a impallidire, un pensiero che svanisce
l’immagine confusa di un seno tra le dita e una mano che ne scrive
la morbidezza senza tatto.
Labbra piccole su piccole labbra
come essere per te ieri
il lutto di domani

 

continua qui

Annunci

Tag:

5 Risposte to “Natàlia Castaldi”

  1. natàlia castaldi Says:

    grazie Cristina, e grazie per avermi riproposta oggi che è il tuo compleanno. tanti tanti cari auguri di cuore.

    Liked by 1 persona

  2. tramedipensieri Says:

    sugli interni, sulla polvere…lo sguardo si sofferma non rata in superficie. D’altra parte è la che arriva il sentire, lo sguardo dentro il sé
    Complimenti a Natàlia

    E tanti auguri di buon compleanno a te, Cristina!
    Un saluto ad entrambe
    .marta

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: